lunedì 26 dicembre 2016

Vi presento un brano tratto dal mio ultimo romanzo "David"

"...Protetto dall’oscurità, fingendo di controllare i giunti sotto il pianale dell’auto da corsa, David cercò di recuperare la calma. Come aveva potuto perdere il controllo con tanta facilità? Come aveva potuto dare a Wollstonecraft la prova di quanto lo eccitasse? Perché era un fatto, duro come roccia e come ciò che teneva tra le gambe: il boia aveva toccato con mano la prova lampante della debolezza di David. Un cazzo in tensione voleva dire la stessa cosa in qualsiasi parte del mondo.
Doveva farla finita. Ma dire che era difficile era poco. Ormai cercare di concentrarsi sulla regolazione degli assetti era diventato praticamente impossibile. Il contrasto tra le pupille di Morgan dilatate dal piacere mentre gli occhi si spalancavano per la paura continuava a tornargli in mente. Torturandolo, tormentandolo come un pungolo. David scivolò fuori da sotto l’auto e si pulì le mani sullo straccio che teneva abbandonato sul carrello degli attrezzi. Doveva cercare di distrarsi, cancellare quanto era appena successo, convincersi che tutto sarebbe tornato come prima. Non doveva più permettere a se stesso di cacciarsi in situazioni dolorose. E con Morgan sarebbero stati guai e stridore di denti, era una certezza... "


sabato 10 dicembre 2016

giovedì 24 novembre 2016

25 novembre - Giornata Internazionale sulla Violenza contro la Donna

Buonasera amiche! Anche io, come altre sedici scrittrici, ho partecipato alla realizzazione di questa antologia che sarà in vendita, on line, da domani su Amazon, dal titolo La Donna Fenice - Violenza (in)finita e il cui ricavato andrà a sostenere l'associazione Donne Per La Sicurezza Onlus. Si tratta di un'organizzazione che da anni aiuta le donne vittime di violenza.

Il mio brano si intitola "Il passato non può ritornare" e ritroverete una vecchia conoscenza, Portia Mantini... e qui mi fermo perché desidero che compriate l'ebook, la cifra è modesta ma la causa è importantissima.
Ecco un piccolissimo estratto.

«E io dovrei crederti? Sei una troia, tale e quale tutte le femmine che si vestono come te.»
Portia alzò le spalle come per infischiarsene, era risaputo che il padre facesse uscite del genere. Non le importava più neanche tanto cosa lui pensasse del suo modo di vestire. Aveva smesso di preoccuparsene parecchio tempo prima e ormai non c’erano critiche di tal genere che potessero sconvolgerla. Ma quella sera lui le sembrava diverso, più feroce, più pericoloso. Il collo era ingrossato e le vene in rilievo, persino quella sulla fronte che gli pulsava quando proprio il nervoso toccava punte altissime. Mentre cercava di guadagnare il corridoio lo sorvegliava con la coda dell'occhio e quello che vedeva non le piaceva per niente.
«Vieni qui!» imprecò Tony Mantini alzandosi in piedi.
Portia intuì ciò che voleva fare e con un balzo cercò di lanciarsi verso il corridoio. Se avesse potuto raggiungere la sua stanza sarebbe stata al sicuro. Avrebbe girato la chiave lasciandolo a strepitare come un'aquila dietro la porta. Ma il difficile era proprio arrivare alla meta. L’agitazione le fece perdere l’equilibrio e si ritrovò a contatto con il freddo pavimento di marmo. Una frazione di secondo dopo sentì la presa dolorosa sui capelli. E poi lo strattone. Cercò di divincolarsi con tutte le sue forze per sottrarsi a quel dolore così intenso, ma subito dopo una nuova sofferenza finì per accavallarsi alla prima. Un ceffone in velocità partì per colpirla sulla guancia. Il dolore le esplose incontrollato, una sensazione bruciante sulla pelle e un rimbombo nella testa che le arrivava fino al cervello. Portia si voltò dalla parte del suo aguzzino e fece fatica a mettere a fuoco la figura del padre che sollevava di nuovo il braccio per scagliarlo contro di lei.

domenica 20 novembre 2016

Rory Myth

Buonasera ragazze!
Stasera voglio parlarvi di questa pagina autore che è stata portata alla mia attenzione. Il titolo del romanzo, genere fantasy dark, è Black Angels/White Demons e viene venduto in formato ebook su Amazon alla modestissima cifra di 1,80 €. Eccolo qui guardate com'è interessante e suggestiva la copertina!



La particolarità di questa vendita è che il ricavato è destinato a sostenere due associazioni con cui Rory Myth collabora, due case famiglia per ragazzi problematici e senza genitori.
Ecco, siamo sempre portati a dubitare delle beneficenze perché purtroppo se ne sentono di tutti i colori, ma questa è una cosa vera, io l'ho comprato proprio in questo momento e vi invito a fare altrettanto, se vi va. In bocca al lupo Rory e complimenti per il tuo impegno davvero ammirevole.

sabato 19 novembre 2016

Bad Days di Antonella Senese

Buongiorno ragazze! oggi voglio parlarvi di Bad Days, romanzo autoconclusivo di Antonella Senese. Guardate che bella cover che ha:
Il Romanzo come dicevo è autoconclusivo pur essendo inserito in una serie di quattro volumi che si chiama Four Days Series, dedicata a un gruppo di ragazzi che vivono a Dublino, gestiscono un pub e fanno musica insieme. I romanzi descrivono il loro mondo, le loro storie, i loro amori. E siamo arrivati al terzo.

La prima cosa che mi è venuta in mente leggendo questo romanzo con occhio clinico è stata che in realtà la storia è molto semplice, si snoda attorno a un ostacolo, all'apparenza insormontabile, che separa Jason da Alex. Tutto qui. Non ci sono storie complicate alle spalle o macchinazioni intricate, solo questa semplice e lineare situazione difficile. Su questa l'autrice costruisce un mondo fatto di sentimento ed emozioni davvero coinvolgente. Il sentimento è davvero tanto, e potrebbe infastidire chi ama trame più dinamiche. A me devo dire è piaciuto molto questo modo intenso di condurre la narrazione, ci vuole parecchia bravura per raccontare molto con poco.
Insomma li ho apprezzati tutti e tre fino ad oggi e aspetto con ansia il quarto. Sono felice che autrici italiane siano così brave! Per me merita il massimo delle stelle
Cliccate qui se volete acquistare il suo romanzo su Amazon.
Buona domenica!!!

giovedì 6 ottobre 2016

David in lavorazione

Carissime amiche e lettrici, non abbandonatemi! 
David è in lavorazione e arriverà io spero prima di Natale. 
Se mi do una mossa. Purtroppo tutto sembra remare contro di me ma sono sicura che anche questa volta ce la farò!
E poi ci sarà per me una lunga pausa dalla scrittura.

giovedì 21 luglio 2016

Sono una vera sciagurata!!!

Ecco la mia faccina piangente!!!
Sono una sciagurata, ho abbandonato il blog, mea culpa, mea culpa...
Il fatto è che sono totalmente assorbita dalla stesura di David, il romanzo breve dedicato all'ultimo dei fratelli Saxton. La preparazione di David sta proseguendo in maniera inaspettatamente veloce, grazie alla collaborazione della mia fidata amica del cuore. Ma volete vedere che ho trovato la mia strada nel genere M/M? Ehheheh no, non credo sia possibile!
Comunque dopo David, per me grande periodo di riposo letterario, di scrittura intendo!

domenica 10 luglio 2016

Jaguarà festeggia la quarantesima recensione!

la recensione numero quaranta che mi viene regalata da Alessandra!
Che bello, mi fa enormemente piacere vedere che a distanza di tanto tempo Jaguarà continua ancora ad essere letto, apprezzato e commentato soprattutto!
Grazie

giovedì 31 marzo 2016

Romance and Fantasy for Cosmopolitan Girls


Che bella questa immagine realizzata dal blog 
Romance and Fantasy for Cosmopolitan Girls 
per la recensione di Samaritan!
realizzata dalla bravissima Rosaria Ghilardi che ci ha messo proprio anima e cuore!
Grazie Rosaria e grazie ragazze!

venerdì 25 marzo 2016

Bellissimo sabato per me! 
Arrivata questa Recensione da parte di Elayne a Samaritan e io sono super felice!
Invito tutti voi che state comprando Samaritan a lasciare un commento, anche se non vi ha convinti o non è piaciuto, insomma un commento di qualsiasi genere. 
Ogni riscontro è sempre molto importante.

Comunque visto che è Sabato Santo, Buona Pasqua a tutti voi, possiate passarla serena mangiando tante cose buone (non troppe) e magari lasciando da parte i libri, per oggi e domani, per dedicarsi un po' alla famiglia.

Raffaella Poggi vi soprenderà




Vedete questa bella copertina con donna sofisticata e sensuale? 
Bene, prendete nota perché questo è un libro diverso dal solito che vale davvero la pena di leggere.


Trama
Jackie è una ragazza dell'aristocrazia americana, disposta a tutto pur di salvare il padre e quel che resta del suo impero. Per questo non esita a prestarsi al gioco di un ricco e ambiguo finanziere, che vuole sperimentare molto in fatto di sesso. Jackie cede al suo ricatto e, pur non dimostrandoglielo, è incredibilmente eccitata dai loro incontri. E così si trasforma lentamente in una bambola nelle sue mani.


Dunque Raffaella Poggi scrive davvero bene, ma sul serio, e questo non si discute. Queste due righe di quarta di copertina dicono pochissimo su una trama che è intrecciata davvero ad arte.
Riguardo ai contenuti, per mia natura non amo il bondage in nessuna situazione, a nessun livello, di nessun tipo. Mi spegne ogni calore. Quindi nella prima parte ribollivo di rabbia.
Quando ho scoperto l'arcano della coppia, ribollivo ancora di più perché mi sentivo notevolmente presa per il sedere dalla nostra autrice Emoticon smile
Poi ha prevalso la parte romantica dentro di me e ho detto: "Ma questi si amavano davvero". Insomma, l'autrice ha avuto il merito di prendere cose che non mi piacciono, metterle insieme e creare qualcosa che mi è piaciuto molto. Io direi davvero un bel colpo!

Andate Qui per comprarlo e poi fatemi sapere se non avevo ragione!

giovedì 17 marzo 2016

Free Passion.it di Stella


Grazie a Stella che ha trovato il tempo per segnalare Samaritan, mi ha fatto davvero molto piacere, anche perché le segnalazioni di Stella mi portano tanta tanta fortuna... speriamo anche stavolta!


Se volete, Questa è la sua pagina FB da "piacizzare" ci sono sempre tante novità!

mercoledì 16 marzo 2016

su Amazon lo definisce un selvaggio, 
ed ha veramente ragione!



Ecco la recensione di
scritta da Charlotte, che si è sciroppata Samaritan velocissimamente e lo ha commentato alla grande!!!

"Stivali neri consumati, pantaloni mimetici, maglietta nera mai stirata nella vita, collo ben piantato su un massiccio paio di spalle e… Il viso più selvaggio di sempre. Quando Linda sollevò lo sguardo di venti centimetri buoni vide due mezzelune fissarla ridenti e verdissime. «Sono io a scusarmi.» Occhi magnetici aveva anche una voce. E che voce."
Samaritan
 

sabato 12 marzo 2016

Primi commenti a Samaritan

Samaritan ha fatto la sua apparizione da pochissimo e già sono arrivati quattro fantastici commenti che riporto qui sotto!
Sono assolutamente felice! Quando il lavoro e l'impegno vengono ripagati con queste parole, non c'è maggiore soddisfazione!








giovedì 10 marzo 2016

Sospiri nel buio di Maya Banks




I fratelli Kelly di nuovo protagonisti di una storia d'amore e avventura. Sinceramente un pochino li confondo tra loro questi ragazzoni. Sono tutti grandi e grossi, belli, muscolosi, intelligenti. Tremendamente militari, aggiungo! Insomma, virili che più virili non si può. Stavolta tocca a Nathan entrare in scena, gemello di Joe, che viene salvato da Shea, una donna con poteri paranormali in grado di insinuarsi nella sua testa e farsi carico del dolore altrui sopportandolo come proprio. Ora: ne vogliamo parlare? Passi la faccenda del dolore, ma io non vorrei mai che qualcuno si immergesse nei miei pensieri, mi rispondesse nella mente e altre cose amene simili. Ma ci pensiamo a quale privazione della libertà personale sarebbe? Invece qui sembra a tutti una cosa meravigliosa.
Shea ha una sorella di nome Grace, anch'ella con poteri particolari, ed entrambe sono vittima di una caccia all'uomo spietata alla quale tentano di fuggire da tutta una vita.

Shea salva Nathan durane una missione in Afghanisthan dall'epilogo prevedibilmente tragico e da quel momento tra i due si instaura un legame mentale indissolubile.

 La storia d'amore tra Nathan e Shea inizia in maniera disastrosa, poi i due si ritrovano, poi si separano, poi si ritrovano di nuovo. Non dico altro per non spoilerare troppo ma il succo è questo. Dico solo che nel romanzo c'è il giusto mix tra azione e storia d'amore, secondo me tutti i palati possono rimanere soddisfatti. Mi piace molto l'ideale di famiglia che la Banks ha costruito attorno a questi protagonisti: un nucleo unito, con una mamma chioccia, un papà lungimirante, una sorellina adottiva e questi ragazzoni da sposare. Un po' famiglia del Mulino Bianco, ma anche questo deve contribuire a farci sognare.

mercoledì 9 marzo 2016

Ho letto "Il Fuoco dell'inganno di Nora Cocian"




Eccoci al secondo capitolo della saga Mac Talbot. Che belli questi scozzesi, io li adoro proprio. Ok, cerco di non divagare perché stare dietro a tutta la storia che si snoda nel romanzo è davvero complicato, devo ammettere che Nora ha una fantasia notevole e una capacità di intrecciare gli eventi non da poco.
Avevamo lasciato Roscoe e Chiara in procinto di sposarsi, ebbene il romanzo comincia con un bel mistero perché quello che non si capisce è che fine abbia fatto proprio Roscoe. Solo dopo poche pagine si intuisce che non si tratti proprio di una situazione rose e fiori e non dico altro. Intanto entra in scena un personaggio che mi ha fatto antipatia fin da subito: Saverio Mantelli. Io già uno che si chiama Saverio lo metterei a posto ma lui invece si appiccica a Chiara come una piovra. Una delle mie coppie preferite, ovvero Damian e Brian passa un brutto momento per via di un terzo incomodo che si intromette fra loro e non avete idea di chi possa essere... Ma la parte peggiore toccherà a Matthew w Gladys... brrr se ci penso mi vengono i brividi. Insomma, lo so non ho detto un emerito accidenti ma questo romanzo è un po' come le scatole cinesi: le situazioni sono talmente una dentro l'altra che non si può parlarne senza svelare troppo.
Quello che poso dire è che Nora mi colpisce sempre, come nel romanzo precedente con la potenza dei personaggi e la loro tridimensionalità. Hanno tutti un carattere delineato a tutto tondo, come se fossero persone vere. E poi mi colpisce la sensualità del racconto, intensa e persistente. Nonostante tutto l'amore e la passione la fanno da padrona e questo è l'elemento che non può mancare per i miei gusti letterari. Ovviamente non potrò campare senza leggere il terzo volume, in cui tutti i nodi devono assolutamente essere sciolti. Mi aggiungo al coro di quelli che aspettando disperatamente il fuoco di...???
Di qualsiasi fuoco si tratterà sarà fenomenale, ne sono sicura. Brava Nora, continua così e...lavora che vogliamo sapere!!! :-)

lunedì 7 marzo 2016

Arriva Samaritan!!!

Ed eccolo qui!!!

Finalmente dopo un anno di lavoro sei arrivato, Samaritan!
E devo dire che sei anche un bel vedere, che non guasta.
Mi sei costato sacrifici e tanto lavoro ma già sapere che hai visto la luce mi dà infinita soddisfazione.
Sei dedicato a tutte le ragazze, alle mie fantastiche lettrici che sono in assoluto le migliori!!!
E per l'occasione anche Jaguarà e Thiago cambiano d'abito


giovedì 4 febbraio 2016

Nonostante tutto ti amo ancora

Nonostante tutto ti amo ancora

di
Samantha Towle


Sinossi
Mia Monroe sta scappando. Da una persona che le ha fatto del male. Da un passato che vuole tenere nascosto. Non ha più fiducia nel futuro.

Jordan Matthews ama le cose facili. Le donne facili. La vita facile. Poi incontra Mia. Lei è a pezzi e ha sulle spalle il peso più grande che una persona possa sostenere. Ma più Jordan conosce Mia, più si ritrova, per la prima volta nella sua vita, a volere con tutto se stesso qualcosa… qualcuno… lei. E allora la vita non è più così facile. Jordan è tutto ciò che Mia non dovrebbe volere. Un ragazzo poco raccomandabile, arrogante, con un passato da giocatore d’azzardo e un presente da cinico donnaiolo. Eppure Mia se ne innamora. E allora il passato da cui cercava di fuggire sembra raggiungerla…


Leggendo la parte iniziale di questo romanzo ho provato rabbia, ma tanta rabbia. E ho pensato: ma perché Mia non reagisce? Come ha fatto a cascare dalla padella alla brace? Come ha potuto permettere a quel pezzo di cretino del fidanzato di infliggerle quel genere di angherie? Una cosa impensabile. Eppure, forse mi ha fatto proprio tanta rabbia perché non si tratta di situazioni poi molto lontane dalla realtà. Basta accendere la TV e guardare un telegiornale per sentire storie simili: donne abusate, maltrattate, uccise. Superato questo momento iniziale, di cronaca direi, la storia procede bene, nel più classico e prevedibile dei modi ma è tutto bello. Soprattutto perché ho pensato che Mia meritasse davvero un Amore con La A maiuscola dopo tutti gli stronzi che aveva incontrato. E infatti nel suo cammino si imbatte in Jordan che è davvero un bel personaggio, romantico, grezzo e maschile al punto giusto. Ovviamente si presenterà un ostacolo fra i due protagonisti che cercherà di separarli. Non dico niente per non fare spoiler, rivelo solo che come espediente non mi è sembrato dei più azzeccati, quanto piuttosto della serie "quando dici la casualità"... 
Comunque sia è stata un'ottima lettura, per me sono cinque stelline strameritate.

sabato 23 gennaio 2016

Buon sabato care amiche, ho appena finito di leggere questo romanzo e devo dire di essere rimasta un pochino delusa, visto la grande aspettativa che vi riponevo...

Dimmi che sarai qui
Mia Sheridan

Trama
Bree Prescott si è appena trasferita nella tranquilla e isolata cittadina di Pelion, nel Maine, dove spera di ritrovare la serenità di cui ha disperatamente bisogno. Proprio il primo giorno nella sua nuova casa sul lago, tuttavia, incontra Archer Hale, un uomo affascinante e solitario. Anche lui, come Bree, nasconde dei segreti dolorosi, ferite che hanno scavato così in profondità da farlo chiudere per sempre nel silenzio. Nessuno in città può dire di conoscere davvero Archer, ma Bree vuole provarci, perché forse l’unico modo per liberarsi dalle catene del dolore e riassaporare la felicità è aiutare quell’uomo a trovare la voce che sembra aver perso per sempre…


Mio personale parere
L'inizio è un po' lento, direi moscio: evidentemente quest'autrice non ha ancora ben chiaro che l'attenzione la devi catturare fin da subito. La struttura della frasi delle volte è di una semplicità esagerata, quasi disarmante. Fui, feci,andai. Sento la mancanza di un minimo di struttura architettonica del discorso.
Poi però a un certo punto compare Archer e già la cosa inizia a mettersi meglio perché il personaggio appare subito originale, diverso dal solito e non dirò in che cosa. La storia tra Archer e Bree si svolge in maniera prevedibile ma piacevole. Mi avevano preannunciato un colpo di scena, ma io sinceramente non me ne sono accorta perché avevo capito che le cose si sarebbero sviluppate in quel determinato modo, e non perché sia un genio ma perché era prevedibile. Pur essendo una lettura piacevole e pur essendo Archer un personaggio affascinante, non mi ha fatto abbastanza sangue, ha scatenato in me solo un istinto di protezione materno che non ricollego all'amore quindi direi tre stelline e mezzo.

sabato 2 gennaio 2016

Benvenuto 2016!

2016

Ok, abituiamoci ora a scrivere questa nuova data. Benvenuto 2016!
Io ho iniziato l'anno con la lettura ovviamente e scrittura, altrettanto ovviamente. Sto leggendo

Mia Sheridan - Dimmi che sarai qui

e sono appena all'inizio ma spero sia un buon modo per trascorrere il mio tempo.
Per quel che riguarda la scrittura sono impegnatissima e in discesa con il mio terzo romanzo della serie Sussex. Sarà un'avventura amorosa piena di sentimenti e sorprese!

Auguro a tutti voi amici di lettura e scrittura di realizzare un sogno, quest'anno, anche uno solo, ma  che sia un sogno in grande!
Buon 2016!